SOCI ORDINARI

Elsa Airoldi
Nata a Bologna, laureata in Lettere e Filosofia a Torino con Massimo Mila, ha studiato anche alla Scuola di Paleografia musicale di Cremona. Già docente di Letteratura italiana al Conservatorio di Milano e di Storia della musica e Storia della danza all’Accademia della Scala, è giornalista professionista de «Il Giornale», «Il Corriere del Ticino», «Elle» e diversi altri periodici. Autrice di numerose pubblicazioni e programmi di sala, ha ricevuto il “Premio Positano” e il premio “Chiusi” della critica musicale a Sabaudia (email: elsa.airoldi@alice.it).


Ilaria Badino
Dopo la maturità classica, consegue con pieni voti e la lode la laurea in Storia della Musica con una tesi di prassi esecutiva sull'”Otello” rossiniano ed il diploma nel Master in Management per lo Spettacolo organizzato da SDA Bocconi in sinergia con l’Accademia del Teatro alla Scala. Le sue esperienze lavorative comprendono stage presso importanti istituzioni operistiche, collaborazioni con agenzie artistiche leader nel settore, con il canale satellitare Classica quale autrice di testi e presentatrice, con le riviste «Musica» e «Il Corriere Musicale» nelle vesti di critico e d’intervistatrice delle maggiori personalità del mondo operistico odierno, con il canale Rete Due della Radio Svizzera Italiana per una serie di puntate dedicate ai tenori del Primo Ottocento (email: ilaria.badino@gmail.com).


Fabio Bardelli
Nato a Pistoia nel 1953. Laureato in Medicina e Chirurgia, esercita la professione di medico. Ha studiato privatamente per molti anni pianoforte, organo e violoncello, suonando e dirigendo cori di non professionisti in un vario repertorio. Ha collaborato per molto tempo a periodici locali sui temi della musica, soprattutto recensendo spettacoli operistici e concerti. Ha fatto parte per anni del Consiglio Direttivo dell’Associazione Amici della Musica di Pistoia. Dal 2005 collabora regolarmente con il quotidiano on line «Operaclick», per il quale segue soprattutto la musica sinfonica e cameristica, ma anche l’opera lirica, ed inoltre cura le rubriche di recensioni discografiche e librarie. Dal 2011 collabora regolarmente con «Kulturkompasset», sia per recensioni teatrali che discografiche, e mostre d’arte. Dal 2010 è iscritto all’Associazione Nazionale dei Critici Musicali (email: fabiobardelli3@virgilio.it)


Alberto Bazzano


Luigi Bellingardi


Benedetto Benedetti


Danilo Boaretto


Antonio Brena
Nato a Ranica (BG) nel 1951, è diplomato in composizione al conservatorio di Padova, in direzione d’orchestra ai corsi quadriennali dei conservatori di Vienna e Bucarest, e laureato in psicologia all’Università di Padova. Ha fondato l’Orchestra da camera barocca di Bergamo e l’Orchestra filarmonica lombarda. Ha diretto oltre 600 concerti in Italia e all’estero e un centinaio di opere in vari teatri italiani. Ha ideato il “Circuito lirico estivo di Bergamo” ed è direttore artistico del Teatro Giannadrea Gavazzeni di Seriate (Bg). Per 20 anni è stato critico musicale del «Giornale di Bergamo» collaborando anche con «Piano-Time», «Classic Voice» e «Amadeus». Come compositore (edito da Bèrben) è stato eseguito sia in Italia che all’estero. L’editore Zecchini ha pubblicato il suo saggio “Le seduzioni di Bach” (email: antonio.brena@alice.it).


Paolo Bullo


Lodovico Buscatti


Alessandro Cammarano
Nato a Roma e residente a Vicenza, è laureato in Lettere Classiche all’Università di Padova. Dal 1983 al 1990 si è occupato di uffici stampa in Veneto e di realizzazione e promozione di cicli concertistici. Nel 1990 è tra i fondatori del Coro e Orchestra di Vicenza, presieduti dal 1992 al 1994; dal 1995 al 2000 è stato nel cda dell’Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza. Nel 2002 è tra i fondatori del quotidiano online «operaclick.com», del quale è stato Caporedattore dal 2005 al 2012 e vicedirettore fino al 2017. Dal 2013 è Consulente dell’Associazione “Cantiere all’Opera” di Padova. All’impegno come critico si affianca quello nella divulgazione e nelle giurie di concorsi lirici internazionali (Concorso “Velluti” di Mira, Concorso “Callas” di Verona, Opera Liberty di Forlì) (email: alecammarano@gmail.com).


Emilia Campagna


Nicola Campogrande


Alberto Cantù


Federico Capitoni


Sandro Cappelletto


Adriano Cavicchi


Carlo Maria Cella


Franca Cella


Virgilio Celletti


Franco Chieco
Nato a Bari nel 1926, giornalista da quasi settant’anni, è sempre stato alla «Gazzetta del Mezzogiorno» dove si è formato professionalmente attraverso molteplici esperienze. Dal 1959 è stato titolare della critica musicale; è stato fra i fondatori dell’Associazione Nazionale dei Critici Musicali, nella quale ha lungamente ricoperto la carica di segretario. Suoi sono i libri “Contrappunti – diario musicale pugliese” (Adriatica 1971) e “Di quella pira” (Laterza 1984), “Il fu teatro Petruzzelli” (Adriatica, 2002). Nel 1995 ha fondato il mensile di cultura, spettacolo e costume “ContrAppunti”; è la memoria vivente della storia musicale barese.


Luca Chierici
Nato a Milano nel 1954, dopo la maturità classica e gli studi di pianoforte e teoria si è laureato in Fisica. Critico musicale per «Popolare Network» dal 1978 e per «Il Corriere Musicale» dal 2012, è autore di numerosi articoli di critica discografica e musicale, di storia della musica e musicologia, programmi di sala e note illustrative. Ha condotto “Il terzo anello” per Radiotre e implementato il database musicale per Radio Classica. Ha pubblicato per Skira i volumi dedicati a Beethoven, Chopin e Ravel nella collana di Storia della Musica. Ha collaborato alla “Guida alla musica sinfonica” edita da Zecchini e ha tenuto diversi cicli di lezioni di Storia della musica presso diversi licei milanesi. Ha formato negli anni una biblioteca digitale di quasi 100.000 spartiti e una collezione di oltre 70000 registrazioni live. Nel 2007-2008 ha collaborato al progetto di digitalizzazione degli spartiti della Biblioteca del Conservatorio di Milano (email: luca.chierici@fastwebnet.it).


Monique Cìola


Roberto Del Nista


Adriana De Serio


Paolo Di Vincenzo
Nato a Pescara nel 1961, si è laureato in Musicologia al Dams di Bologna nel 1985 con una tesi sperimentale sulle Sequenze di Luciano Berio, relatore Franco Donatoni. Nel 1986 ha iniziato a collaborare come critico musicale con il quotidiano «il Centro» (gruppo Finegil-Repubblica). Assunto nel 1989 è approdato al settore Cultura & Spettacoli nel 1996. Due anni dopo è diventato caposervizio responsabile, ruolo che ha tenuto fino al 2011 quando si è dimesso. In seguito ha avuto per due anni la cattedra di Comunicazione e tecnica del giornalismo (12 Cfu) nella facoltà di Scienze della comunicazione dell’università di Teramo. Ha scritto un giallo storico, “Il mistero dell’oro di Dongo” (Amazon-Createspace) e un saggio sulla professione: “Tecnica del giornalismo” (Amazon-Createspace) (email: divincenzo.p@gmail.com).


Pierachille Dolfini


Lisa Domenici


Andrea Estero


Carlo Ferrario


Cesare Fertonani


Festa Fabrizio


Carlo Fiore
Musicologo, critico musicale, designer e redattore (Venti caratteruzzi è il suo studio di editing e graphic design), è diplomato nei conservatori di Messina e Milano, laureato all’Università di Bologna e addottorato alla Sapienza di Roma. In volume ha pubblicato fra l’altro: “Preparare e scrivere la tesi in musica” (2000), “Madonna” (2003), “Josquin des Prez” (2003), “Bach Beethoven Goldberg Diabelli” (2009) e curato la miscellanea “Il libro di musica” (2004, rist. 2007). Collaboratore di «Classic Voice» dal 1999, cura dal 2009 la collezione “Classic Voice Antiqua”. Già consulente musicale ed editor de L’Epos (dal 2003 al 2007), ha scritto, editato e progettato centinaia di programmi di sala e pubblicazioni di argomento musicale. Dal 2000 collabora con il consorzio universitario ICON e dal 2007 insegna Storia della musica per Didattica al Conservatorio di Palermo (email: fiore@italicon.it).


Angelo Foletto


Dino Foresio


Giovanni Fornaro


Susanna Franchi
Laureata in Lettere con Guido Davico Bonino con una tesi sui libretti di Luigi Illica, è caporedattrice del «giornale della musica», scrive per «La Repubblica» e collabora con Radio3 Rai conducendo trasmissioni e curando le dirette dal Teatro Regio di Torino; è stata consulente per la programmazione musicale del canale satellitare Rai Sat Show. Collabora con associazioni concertistiche e teatri lirici come autrice di programmi di sala e come conferenziera. Ha scritto saggi e voci di enciclopedie per le case editrici De Agostini, Studio Tesi, Einaudi, Baldini & Castoldi, Agarttha Arte, Carocci. Da una sua idea è nato lo spettacolo “Citofonare Beethoven” prodotto dal Teatro Regio di Torino e presentato nell’ambito di “La Scuola all’Opera” (email: s.franchi@giornaledellamusica.it).


Gabriella Fumarola


Cesare Galla
Critico musicale de «Il Giornale di Vicenza» dal 1975, e de «L’Arena» di Verona dal 1996, è giornalista professionista dal 1980; del quotidiano vicentino è stato responsabile delle pagine di Cultura e Spettacoli per quasi un trentennio ed è oggi caporedattore. Ha pubblicato “La società del Quartetto – Ottant’anni di musica a Vicenza” (Neri Pozza 1990, premio “Hoc Opus” dell’Accademia Olimpica); “Le Sinfonie di Beethoven” (Accademia Olimpica 1999, ristampa a cura degli Amici del Filarmonico di Verona nel 2000); “Camera sonora, 2002, sui primi 15 anni delle Settimane Musicali al Teatro Olimpico” e “Croce e delizia. Incontri veneti con il melodramma di Verdi” (Agorà Factory, 2005). Dal 2000 è membro dell’Accademia Olimpica, di cui è stato segretario dal 2002 al 2010 ed è attualmente vicepresidente (email: cesare.galla@alice.it).


Paolo Gallarati


Alfredo Gasponi


Claudio Gherbitz


Enrico Girardi


Giorgio Gualerzi


Giuseppe Guggino
Nato nel 1982, vive a Palermo dove lavora come ingegnere civile. Cultore del repertorio musicale (in particolare della produzione operistica e da camera di Rossini e Bellini, cui ha dedicato studi e ricerche), collabora stabilmente con «L’’Ape musicale», rivista on-line per la quale recensisce opere e concerti, oltre ad occuparsi periodicamente di management, organizzazione e legislazione con particolare riferimento alle fondazioni lirico-sinfoniche (email: giuseppeguggino@gmail.com).


Giancarlo Landini


Carlo Lanfossi


Marilisa Lazzari


Patrizia Luppi
Giornalista professionista dal 1990, fa parte dal 1997 dell’Associazione. Dopo gli studi privati di pianoforte e canto e quelli universitari, è stata a lungo redattrice di due riviste specializzate, «Musica Viva» e «Amadeus»; nel frattempo ha collaborato con diversi quotidiani – è stata, in particolare, il critico musicale del dorso milanese de «La Stampa» – e altre testate. Ha scritto programmi di sala per numerose istituzioni musicali. È stata direttore responsabile di «Esz News» (Edizioni Suvini Zerboni) e vicedirettore della rivista online «Il Corriere Musicale»; attualmente è vicepresidente dell’Associazione culturale omonima e docente di giornalismo ai Corsi AMA dell’Accademia della Scala, oltre a collaborare con diverse case editrici per editing e traduzioni da varie lingue (email: pamalilu@me.com).


Silvia Luraghi


Mauro Mariani


Eraldo Martucci


Gianluigi Mattietti
Nato a Roma nel 1962, laureato all’Università “La Sapienza”, con una tesi su “Jeux” di Debussy, ha studiato al Conservatorio di Santa Cecilia, diplomandosi in Musica elettronica e in Composizione. Ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in Storia e Analisi delle Culture Musicali con una tesi su Aldo Clementi, poi pubblicata dalla LIM. Ha insegnato Composizione al Conservatorio di Cagliari, ed insegna attualmente Storia della Musica all’Università di Cagliari. Ha pubblicato monografie e saggi su alcuni aspetti teorici della musica contemporanea e su compositori come Clementi, Fedele, Hosokawa, Guaccero, Romitelli. All’attività di ricerca, affianca quella di critico musicale, collaborando con le riviste «Amadeus», «Classic Voice», «Il Giornale della Musica», «Il Corriere musicale» (email: gianluigi.mattietti@gmail.com).


Francesco Mazzotta


Mario Messinis
Critico musicale del «Gazzettino di Venezia» dal 1962, ha insegnato Stoia della musica ed è stato Bibliotecario al Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia dal 1958 al 1996. All’attività di critico ha unito quella di organizzatore musicale. Direttore della Biennale Musica di Venezia, dal 1979 al 1989 e dal 1992 al 1996, nel 1985, ha organizzato la rassegna “Due generazioni a confronto”; dal 1986 al 1989 è stato direttore artistico dell’Orchestra RAI di Torino e dal 1989 al 1994 dell’Orchestra RAI di Milano, per la quale ha ideato nel 1989 il Festival “Dialoghi con Maderna”. Ha curato la rassegna “Eco e Narciso” del 1988, in collaborazione con la RAI, La Repubblica e Casa Ricordi; in Sicilia è stato responsabile, nel biennio 1991-92, del settore musica delle Orestiadi di Gibellina e, dal 1995 al 1996, dell’Orchestra Sinfonica Siciliana. È stato Sovrintendente del Teatro La Fenice dal 1997 al 2000. Dal 1992 è direttore artistico di Bologna Festival. Ha curato, con Giovanni Morelli, per la casa editrice Marsilio, la collana Musica Critica. Dal 2001 al 2004 è stato docente a contratto di Storia della Musica presso lo IUAV. È Accademico di Santa Cecilia.


Gian Paolo Minardi


Josè Minervini


Simone Monge


Patrizia Monteverdi


Gregorio Moppi
Nato nel 1974 a Firenze, dove ha studiato pianoforte al Conservatorio diplomandosi nel 1994 e si è laureato in Lettere discutendo una tesi su Pietro Pace, compositore del ‘500, e ha conseguito il dottorato di ricerca in Storia dello spettacolo con lo studio “Mena le lanche su per le banche». Musica nella commedia italiana del Cinquecento”, pubblicato da Bulzoni. Insegna alla Scuola di musica di Fiesole e, come contrattista, all’Università. Collabora con la pagina toscana di «Repubblica» (dal 1997), con «Amadeus» e «Archi Magazine». Redige note illustrative per Maggio Fiorentino, Normale di Pisa, Orchestra della Toscana e voci su musicisti rinascimentali per il Dizionario Biografico degli Italiani (Treccani). È stato consulente musicale dell’Assessorato alla Cultura della Provincia di Firenze tenuto da Carla Fracci (email: gregoriomoppi@yahoo.com).


Carla Moreni
Dal 2000 titolare della critica musicale per il Sole24Ore. Negli anni precedenti aveva scritto per il Giorno e per Avvenire. Laureata in Storia della musica e diplomata in Flauto traverso, rispettivamente alla Statale e al Conservatorio di Milano, è docente di Poesia per musica e Drammaturgia musicale presso il Conservatorio di Como.


Roberto Mori


Alessandro Mormile


Francesca Mulas
Si laurea col massimo dei voti e la lode in Storia della Musica (Lettere moderne V.O.); successivamente consegue il Diploma di Specializzazione di III livello in Beni Musicali al DAMS di Bologna. Attualmente è laureanda al Triennio di Composizione a indirizzo musicologico presso il Conservatorio di Cagliari. È assistente per la cattedra di Storia della Musica presso l’Università di Cagliari. Collabora con la Fondazione Teatro Lirico di Cagliari per la stesura delle note di sala; con le testate online «Cagliari.globalist», «Il Giornale dello Spettacolo», «Sardegnareporter»; con la rivista specializzata «Amadeus». Ha inoltre al suo attivo diverse pubblicazioni scientifiche.


Ivana Musiani


Sara Patera


Giuseppe Pennisi
Nato a Roma nel 1942, ha avuto una prima carriera negli Usa (Banca mondiale) sino alla metà degli anni Ottanta. In Italia è stato dirigente generale ai ministeri del Bilancio e del Lavoro e docente di economia al Bologna Center della Johns Hopkins University e alla Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione. Frequente collaboratore di quotidiani e periodici, scrive regolarmente per «Avvenire». Consigliere del Cnel nominato dal Presidente della Repubblica, insegna all’Università Europea di Roma. Ha pubblicato una ventina di libri di economia e finanza in Italia, Usa, Gran Bretagna e Germania. Culture di musica classica, è stato vicepresidente del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto e critico musicale del «Domenicale» dal 2002 al 2009; attualmente collabora con «Milano Finanza» e con «Music & Vision» (email: giuseppe.pennisi@gmail.com).


Elena Percivaldi
Elena Percivaldi, milanese, è storica e saggista. Collabora con “Classicaonline”. Cura mostre e partecipa a convegni e seminari di studio in Italia e all’estero. È coordinatore scientifico di manifestazioni storico-rievocative e collabora con riviste specializzate tra cui “Medioevo”. Fa parte del Comitato scientifico della rivista “Medioevo Italiano”. Tra i suoi libri: “I Celti. Una civiltà europea” (Giunti, tradotto in spagnolo e tedesco), “La navigazione di San Brandano” (Il Cerchio, 2008, vincitore del Premio Italia Medievale 2009), “Fu vero Editto? Costantino e il Cristianesimo tra storia e leggenda” (Ancora, 2012). Il suo “La vita segreta del Medioevo” (Newton Compton, 2013) è finalista al Premio Italia Medievale 2014 (email: elena.percivaldi@libero.it).


Paolo Petazzi
Nato a Venezia nel 1944, ha insegnato Storia della Musica al Conservatorio di Milano dal 1973 al 2010. Ha compiuto privatamente studi musicali e si è laureato in Lettere con tesi in Storia della musica sui “Péchés de vieillesse” di Rossini. Il suo campo di studi riguarda prevalentemente la musica dei secoli XIX e XX. È autore della prima monografia italiana su Berg (Milano 1977), di un libro sulle sinfonie di Mahler (Venezia 1996) e altri saggi, alcuni dei quali sono stati raccolti in “Percorsi viennesi e altro Novecento” (Potenza 1997). Ha curato l’edizione italiana della monografia di Adorno su Berg e ha collaborato con M. Baroni, E. Fubini, P. Santi e G. Vinay alla “Storia della musica” pubblicata da Einaudi nel 1988. Collabora con «L’Unità», «Classic Voice», «Amadeus» (email: paolopetazzi@alice.it).


Stefano Ragni


Alessandro Rigolli
Si occupa di musica, comunicazione, marketing e formazione. Giornalista pubblicista dal 1999, è iscritto all’Associazione Nazionale Critici Musicali dal 2000. Scrive sul mensile «Giornale della Musica» e sul quotidiano «Gazzetta di Parma». Ha collaborato con la Rete Due della Radio Svizzera Italiana. Ha insegnato “Storia delle musiche del Novecento”, “Metodologia della critica musicale” e “Comunicazione e critica musicale” all’Università di Parma. Ha curato convegni e scritto saggi e volumi dedicati alla comunicazione, alla divulgazione e alla musica contemporanea, jazz e popular (email: alessandro@rigolli.net).


Alessandro Romanelli


Edwin Rosasco


Edoardo Saccenti


Gildo Salerno


Francesco Arturo Saponaro


Fiorella Sassanelli


Giangiorgio Satragni


Nicola Sbisà


Luisa Sclocchis
Nata a Cagliari, si laurea al DAMS di Bologna con tesi su “Il romanzo come partitura. Strutture wagneriane nella prosa di Gabriele D’Annunzio”, relatore M. Giani. Consegue il Diploma Accademico di II livello in Discipline Musicali, Oboe, al Conservatorio di Parma. Frequenta un Master di Alta Professionalizzazione in Management degli Eventi dello Spettacolo. Ha insegnato Organizzazione, Diritto e Legislazione dello Spettacolo Musicale al Conservatorio di Sassari. Ha collaborato con istituzioni musicali tra cui Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, Orchestra Mozart, Conservatorio della Svizzera Italiana, Orchestra della Svizzera Italiana, Teatro Regio di Parma, Teatro Lirico di Cagliari, Festival MiTo. Collabora con le riviste Amadeus, Suonare news, Archi Magazine e Il Corriere Musicale (email: l.sclocchis@gmail.com)


Nicoletta Sguben


Valentino Tamburi


Floriana Tessitore
Laureata in Lettere all’Università di Palermo, ha studiato Management della Cultura e delle Performing Arts alla SDA-Bocconi e all’Università Cattolica in Milano. Giornalista, ha collaborato con numerosi quotidiani e periodici italiani e con Rai Radio3; dal 2007 al 2014 è stata responsabile dell’Ufficio stampe ed editoria al Teatro Massimo di Palermo dopo aver svolto per dieci anni il medesimo incarico per l’Associazione Siciliana Amici della Musica. Si occupa di progetti editoriali e di comunicazione per la musica. Fra le sue principali pubblicazioni i volumi “Visione che si ebbe nel cielo di Palermo” (Cidim/RAI ERI 2003), “Giovanni Damiani. Autobiografia delle Musiche” (L’Epos, 2005), “Palermo anni Sessanta: le Settimane Internazionali Nuova Musica” (Teatro Massimo 2013) e “Il Teatro Massimo di Palermo” (Teatro Massimo 2013) (email: floriana.tessitore@fastwebnet.it).


Lorenzo Tozzi
Musicologo, storico della musica, cembalista e direttore, si è laureato in Lettere alla Sapienza, ha studiato pianoforte, composizione, musica corale e direzione d’orchestra. Docente di Storia della musica e Musicologia al Conservatorio “S. Cecilia” di Roma, di Storia della Danza all’Università di Fermo e Lecce, critico musicale de «Il Tempo», si è occupato prevalentemente di musica barocca italiana, addivenendo ad importanti riscoperte, e di danza d’arte. Nel 1994 ha fondato il Romabarocca Ensemble con cui si è esibito in importanti prime riprese moderne. Ha fondato e diretto dal 1984 il Festival internazionale di mezza estate (Tagliacozzo). Dal 2006 dirige la rassegna concertistica della Fondazione Arco Accademia. Ha fatto parte del CdA dell’Accademia di Santa Cecilia e di commissioni consultive del Mibac. È cavaliere della Repubblica per meriti culturali (email: tozlor@libero.it).


Miriam Tripaldi


Daniela Tripputi
si è laureata in Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo a Bologna – città in cui vive e lavora presso il Museo Civico Medievale – con una tesi in Semiologia della musica dal titolo “Universali in musica: prospettive contemporanee”. In seguito, ha conseguito il diploma di perfezionamento in Management culturale e frequentato diversi corsi di formazione professionale nello stesso ambito. Ha collaborato con il Dipartimento di Musica e Spettacolo dell’Università di Bologna per la progettazione, organizzazione e promozione delle attività del CIMES – Centro di Musica e Spettacolo, e svolto attività di ufficio stampa per vari enti musicali pubblici e privati. Suoi contributi editoriali sono stati pubblicati da Zanichelli, Donzelli, EDT; altri saggi si trovano in “Encyclomedia – Guida multimediale alla storia della civiltà europea”, progetto ideato e diretto da Umberto Eco. Collabora con due emittenti radiofoniche: Rete Toscana Classica e Radio Città Fujiko (email: daniela.tripputi@alice.it).


Massimo Viazzo
Dopo aver conseguito, giovanissimo, il diploma di pianoforte presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano con Alberto Mozzati, intraprende l’attività concertistica soprattutto in formazioni di musica da camera e in duo pianistico. La passione per la musicologia e la critica musicale lo conducono, in seguito, verso itinerari formativi e culturali a più ampio respiro. Ha insegnato pianoforte principale presso la Scuola Comunale di Musica Vallotti di Vercelli. Attualmente insegna nel Laboratorio di tecniche di allestimento scenico presso il Corso di laurea magistrale in Scienze e tecniche del teatro dell’Università IUAV di Venezia. Collabora con riviste specializzate nazionali ed internazionali, con istituzioni musicali per la compilazioni di testi critici e con la Radio Svizzera Italiana (email: maxviazzo@gmail.com).


Walter Vitale
Nato a Palermo nel 1988, si è laureato Discipline della Musica ed è attualmente iscritto al corso di laurea Magistrale in Musicologia. Dal 2010 al 2014 ha collaborato col Teatro Massimo in attività divulgative. Ha collaborato con «La Sicilia», «OperaClick» e «L’Ora quotidiano». Dal 2013 è presidente dell’Associazione culturale “Giovani per il Teatro Massimo”. (email: wvitale@hotmail.it).


Carlo Vitali


Massimo Rolando Zegna
Nato a Milano nel 1958, dal 1997 fa parte dell’Associazione Nazionale Critici Musicali. Dal 1989 è redattore, storico della musica e critico musicale del mensile di musica classica “Amadeus” per il quale ha firmato più di 2500 articoli. È inoltre titolare della rubrica Musica Antica, e curatore della rubrica di recensioni dischi, di quella di recensioni libri e dell’annuale Premio del Disco indetto dalla rivista a partire dal 1996. Per la stessa testata ha ideato e curato la sezione cartacea di numerosi numeri speciali monografici. Ha collaborato con “Il Corriere della Sera”, “Panorama”, Associazione Orchestra Sinfonica di Milano “Giuseppe Verdi”, Universal Music, Società del Quartetto di Milano, Festival MiTo, Accademia Filarmonica di Bologna, Fondazione Pietà de’ Turchini, Bologna Festival, Teatro Bellini di Catania, Settimane Musicali di Stresa,Teatro Municipale di Reggio Emilia, Istituto Geografico de Agostini, Federico Motta Editore, Fabbri Editore. Tra le pubblicazioni: nove monografie per la collana musicale “Un palco all’opera” (Fabbri Editore); testi storico-musicali, redazione e curatela dei programmi di sala dei concerti straordinari organizzati al Teatro alla Scala di Milano dal FAI (1991-1999); testi, redazione e revisione critica della prima edizione della “Grande Storia della Musica” in 8 volumi (Fabbri Editore); “L’uomo e la cattedrale”, saggio storico musicale nel volume di Nicoletta Sguben “Il teatro dello spirito – Una trilogia come viaggio nel Medioevo” (Editrice Cesare Nani); testi storico musicali e curatela della sezione discografica della collana “Musica nel Veneto in 3 volumi, premessa di Paolo Fabbri (Federico Motta Editore, 1998-2000). (email: m.zegna1@virgilio.it)


Michelangelo Zurletti

Have your say